Barbara D’Urso, l’infanzia rovinata dal lungo calvario della malattia: “Era sempre attaccata a tubi e flebo”

Barbara D’Urso è sempre stata molto riservata sulla storia della propria famiglia, ma di recente ha parlato della lunga malattia che le ha rovinato l’infanzia.

Barbara D’Urso è sempre stata molto fiera delle sue origini napoletane ma non ha mai approfondito pubblicamente la storia della sua vita, soprattutto in merito al periodo dell’infanzia. In una singola occasione, però, ha voluto farlo: si trattava dell’anniversario di un evento che le ha profondamente sconvolto la vita e di cui ancora oggi si porta addosso le conseguenze.

barbara d'urso infanzia malattia
Barbara D’Urso – Fonte Instagram @barbaracarmelitadurso – galleriaborghese.it

L’anniversario cade il 23 Agosto,giorno in cui Barbara ricevette la telefonata con cui, ancora bambina, veniva informata morte della madre Vera. Quando rimase orfana di madre Barbara D’Urso aveva appena 11 anni: era il 1968. Purtroppo non si trattò di una notizia improvvisa, ma di un avvenimento che tutti si aspettavano come inevitabile.

La tragica morte della madre di Barbara D’Urso

La signora Vera Pentimalli, infatti, era stata colpita da un grave linfoma, chiamato Linfoma di Hodgkin, che attacca il sistema linfatico. A causa della malattia, la donna è stata costretta a letto per molti anni e spesso era attaccata alle flebo che le somministravano i medicinali necessari alle sue cure.

barbara d'urso infanzia malattia
Barbara D’Urso con la madre Veera – Fonte Instagram @barbaracarmelitadurso – galleriaborghese.it

Per Barbara vedere la madre in quelle condizioni è sempre stato un dolore pazzesco, soprattutto perché si vedeva privata degli abbracci che ogni figlio vorrebbe ricevere e che, invece, per molti anni, sua madre non le potette regalare.

La D’Urso  ha anche ammesso che le conseguenze di quella mancanza di contatto e soprattutto di quella perdita così dolorosa, influenzano la sua vita ancora oggi. Anche se la presentatrice si sente perfettamente a proprio agio con la gente, infatti, ancora oggi non riesce a vivere serenamente gli abbracci, ai quali semplicemente non è stata educata da bambina.

Fortunatamente però a Barbara non mancò una figura materna. Rimasto vedovo, infatti, suo padre si risposò con una donna di nome Wandadalla quale ebbe altri tre figli. La conduttrice ha sempre affermato di aver amato molto la sua “seconda madre” e di aver sempre avuto un legame molto stretto con i suoi fratelli, anche se non sono completamente fratelli di sangue. Insieme a loro ha affrontato tutte le difficoltà che si sono presentate nella vita della famiglia, e questo li ha resi ancora più uniti.

In tutto Barbara ha ben cinque fratelli: due di essi, Daniela e Alessandro, sono nati dalla sua stessa madre, mentre Riccardo, Fabbiana ed Eleonora, sono nati dal matrimonio di Rodolfo D’Urso con Wanda Randi. Proprio Wanda permise il riavvicinamento di Barbara al padre: i due avevano litigato ferocemente quando Barbara, (che in realtà si chiama Maria Carmela), a 19 decise di lasciare Napoli per andare a Milano e tentare una carriera televisiva.

Impostazioni privacy