Avercelo enorme… il naso: se siete uomini è davvero un buon segno

Le dimensioni contano davvero? Quelle del naso, sì: il nuovo studio giapponese ha svelato qualcosa di incredibile a questo proposito.

Le dimensioni contano o no quando parliamo del nostro naso? Queste possono influire sulla nostra vita di tutti i giorni? Circolano ormai da tempo bufale davvero poco credibili a riguardo – e diverse leggende metropolitane – ma un recente studio giapponese ha fatto luce su una di queste presunte bufale, che, invece, pare sia vera.

le dimensioni del naso contano per gli uomini
Se hai il naso grande, sei fortunato (se sei uomo) – Galleriaborghese.it

Sembra infatti che, contrariamente alle aspettative di molti, la grandezza del naso abbia in effetti un’importanza non secondaria, perlomeno per gli uomini. Ecco cosa hanno scoperto gli studiosi a riguardo.

Gli uomini con il naso grande sono i più fortunati? Parla uno studio giapponese

Per quanto si tratti di un campione ristretto e circoscritto al Giappone, questo studio ha aperto nuove prospettive e ha gettato una luce diversa sul concetto che le dimensioni non contano. Quelle del naso, evidentemente sì!

naso uomini è importante cosa determina
Hai il naso lungo? Buon per te! – Galleriaborghese.it

Sono stati infatti esaminati più di cento cadaveri di uomini – di età compresa tra i trenta e i cinquant’anni circa – e sono state effettuate alcune misurazioni di varie parti del corpo, compreso il naso e il pene. Questo è stato fatto per scopi scientifici, naturalmente, in particolare genetici: comprendere, difatti, se la misura del pene sia determinata dalla nascita in maniera naturale oppure se ci siano altri fattori a concorrere come l’età o la dimensione di altre parti del corpo.

È stato rilevato come gli uomini che avevano un naso più importante, tendevano ad essere stati fortunati anche…altrove. Questa scoperta è servita a determinare proprio l’ipotesi dei ricercatori, ovvero che la dimensione dell’organo sessuale è così dalla nascita e non è influenzata da altri fattori.

Non solo. Questa ricerca ha anche stabilito che il fenomeno dei “testicoli blu” esiste eccome e non si tratta, come molti credevano, di una credenza popolare. Si tratta di una condizione per cui la pelle dei testicoli assume un colore bluastro se non avviene un’eiaculazione per troppo tempo o dopo una tensione sessuale molto forte che ha fatto sì che il sangue affluisse in maniera massiccia proprio in quella zona.

Una scoperta che ha davvero dell’incredibile, ma di certo seguiranno altri studi volti proprio a comprovare il primo. Staremo a vedere se uscirà fuori qualche altro dato interessante sull’argomento (che di certo attirerà l’attenzione di molti uomini).

Impostazioni privacy