Aumento assegno pensione con l’integrazione al supplemento: la novità nel messaggio INPS

Nuovi strumenti per i pensionati che si accorgono di aver commesso degli errori nella compilazione dei dati e che potrebbero compromettere l’assegno.

L’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) ha messo in campo una novità determinante per i beneficiari delle pensioni dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) e dei Fondi speciali.  Ad annunciarlo è un messaggio del 11 marzo 2024, n. 102 dello stesso Inps.

Come non sbagliare più nella pensione
Inps mette a disposizione un nuovo strumento per aiutare i pensionati (ANSA FOTO) – www.galleriaborghese.it

Questa novità interessa l’introduzione di una nuova modalità di ricostituzione del sistema pensionistico, specificamente chiamata per la “variazione dati supplemento“, che consente ai pensionati di richiedere aggiustamenti o integrazioni per quanto riguarda le somme già pagate.

Questa iniziativa si lega al bisogno di offrire ai pensionati uno strumento più veloce per la rettifica di eventuali errori o omissioni nei dati relativi alla contribuzione che vanno a pesare sul calcolo dell’assegno pensionistico. Prima di partorire questo nuovo strumento, le correzioni o le integrazioni erano consentite solo attraverso una difficile procedura di ricostituzione documento per documento, mentre ora il nuovo metodo risulta più facile da comprendere e usare.

Integrazione a supplemento: come fanno i pensionati ad accedervi

Per accedere a questa nuova occasione dell’Inps, i pensionati hanno la possibilità di usare di diverse opzioni. Prima di tutto, è possibile depositare la domanda direttamente online sul sito dell’INPS, www.inps.it, usando le credenziali SPID di Livello 2, la CNS o la CIE 3.0.

Dopo aver eseguito il login in, gli utenti dovranno navigare nella sezione “Pensione e Previdenza”, andare avanti su “Domanda di pensione” e, infine, entrare nell’area dedicata di cui fa parte “Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, Certificazioni, APE Sociale e Beneficio precoci”. Ecco che bisognerà scegliere l’opzione relativa alla variazione dei dati del supplemento pensionistico.

Come non sbagliare più nella pensione
Come accedere ai nuovi strumenti dell’Inps – (ANSA FOTO) – www.galleriaborghese.it

Se si vuole scegliere un altro percorso, è possibile contattare i patronati, che mettono a disposizione un supporto gratuito nella gestione delle pratiche previdenziali, o contattare il Contact Center Integrato dell’INPS. Per farlo, si può chiamare il numero verde 803164 per le chiamate da rete fissa, o al numero 06164164 per quelle da cellulare, quest’ultimo a pagamento in base alle tariffe del proprio operatore.

Questa nuova procedura di ricostituzione per motivi contributivi è senza dubbio un importante passo avanti nella semplificazione delle pratiche pensionistiche, avendo come obiettivo assicurare maggiore trasparenza e efficienza nell’aggiornamento delle prestazioni pensionistiche. Con l’introduzione di questo servizio, l’INPS vuole contribuire a rendere più facile il proprio impegno nel semplificare l’accesso ai diritti previdenziali dei cittadini, rendendo il processo di correzione dei dati pensionistici più agile e meno oneroso per i beneficiari.

Impostazioni privacy