Assegno Unico: arriva il doppio aumento che risolve i problemi delle famiglie | Che svolta

Nel 2024 arriveranno degli aumenti per l’Assegno unico dai 1.800 ai 2.270 euro. Ecco chi interesserà e per quale motivo. 

Con la legge di Bilancio del 2024, il governo ha in previsione di stanziare delle risorse per il nuovo incremento dell’Assegno unico per i figli a carico. Difatti, ogni anno, si adegua all’inflazione del momento, rivalutando gli importi per equilibrare tutta la situazione. Come nel 2023, il governo è stato comunque libero di introdurre delle nuove maggiorazioni che vanno ad incrementare ulteriormente l’importo stabilito.

Nuovi importi e modifiche per l'Assegno unico
Assegno unico per le famiglie: le novità in arrivo – galleriaborghese.it

Probabilmente, sarà così anche nel nuovo anno in quanto, secondo alcune indiscrezioni, il governo conta di recuperare circa 3 miliardi di euro ai fini di un “pacchetto famiglia” che tra le tante iniziative, compreso anche un bonus assunzioni riservato alle madri con almeno tre figli, prevede anche un ulteriore incremento dell’Assegno unico per le famiglie con almeno due figli a carico.

Il governo Meloni supporta notevolmente l’Assegno unico, in quanto strumento per tutelare e incentivare le nuove nascite in Italia. Nel 2023 l’Esecutivo, oltre a garantire la rivalutazione piena dell’8,1% degli importi dell’Assegno unico, introduce delle nuove maggiorazioni in favore, soprattutto, delle famiglie con figli molto piccoli. Inoltre, per tutti i nuovi nati è stata riconosciuta una maggiorazione del 50% nel primo anno di vita, che nel caso delle famiglie con almeno tre figli viene garantita fino al compimento dei tre anni.

Assegno unico: le novità del 2024

Quelle per l’Assegno unico, è bene sottolinearlo, sono maggiorazioni che si applicheranno non solo per l’anno corrente ma anche per i prossimi anni, diventando così parte integrante e definitiva del sistema e che a partire dal 2024 potrebbero essere riconosciute a un maggior numero di famiglie. Le ultime novità sulla legge di Bilancio dicono che, nonostante le poche risorse a disposizione del governo Meloni, quest’ultimo non si risparmierà di potenziare ulteriormente l’Assegno unico.

Nuovi importi e modifiche per l'Assegno unico
Nuovi importi per le famiglie con l’Assegno unico – galleriaborghese.it

L’intenzione del governo è quella di ampliare il diritto all’Assegno unico anche alle famiglie con tre figli a carico, che in aggiunta a quanto già percepito oggi si ritroverebbero con 150 euro in più ogni mese, quindi complessivamente 1.800 euro in più ogni anno. Inoltre, il governo Meloni sta riflettendo sulla possibilità di estendere la maggiorazione del 50% per i figli fino a 3 anni di età anche ai nuclei con soli due figli a carico (anziché tre come previsto oggi).

Nel caso in cui la maggiorazione del 50%, dovesse essere estesa e confermata anche per le famiglie con due figli a carico, questa gioverebbe di almeno 94,60 euro in più al mese (al netto di altre rivalutazioni) per ulteriori 24 mensilità, con un incremento complessivo di circa 2.270 euro all’anno. L’impatto di una tale maggiorazione sarebbe notevole sulla stabilità economica annua delle famiglie.

Impostazioni privacy