Assegno di Inclusione, ad alcune categorie spetta l’aggiunta da 480 euro: ecco come averla

Una delle ragioni legate all’erogazione dell’Assegno di inclusione è legata ai redditi ridotti del nucleo familiare e spesso questa misura non è cumulabile con altre. Ma non sempre.

In molti sanno che solitamente i sussidi economici destinati alle famiglie con redditi molto bassi non sono tra loro cumulabili e che, dunque, riceverne uno, tanto più se a cadenza mensile, non permette di ottenere ulteriori misure. È il caso dell’Assegno di inclusione, destinato ai nuclei familiari il cui Isee è inferiore a 9.360 euro, che non possono ‘fare cumulo’ con altre misure quali la NASpI o l’Assegno sociale ovvero con ulteriori sussidi riconosciuti dallo Stato.

Adi e carta acquisti cumulabili: i requisiti
Quando l’assegno di inclusione è cumulabile (galleriaborghese.it)

Ma è davvero sempre così? Non proprio: infatti i percettori dell’Assegno di inclusione hanno in effetti la possibilità di unire a questa misura economica un’altra erogazione che potrebbe permettere loro di ottenere quasi 500 euro in più. Vediamo sulla base di quali requisiti ed in che modo.

Assegno di inclusione, quando è cumulabile con altre misure? I dettagli

Come dicevamo non vi è cumulabilità tra altre misure assistenziali riconosciute dallo Stato e l’assegno di inclusione ma esse possono essere compatibili anche se richiederne due comporterà un taglio negli importi. Vi sono però anche misure cumulabili ed una di questa è davvero interessante: si tratta della Carta Acquisti, uno strumento da non confondere anzitutto con la card Dedicata a Te ed in vigore da un maggior numero di anni.

Infatti essa è stata introdotta addirittura nel 2008 con apposito Decreto Legge e venne pensata come strumento per far fronte al caro vita derivante dall’allora crisi economica. Da quel momento in poi la card che consente di ricevere un contributo mensile di 40 euro (con erogazione da 80 euro bimestrale) è stata costantemente rinnovata ed anche nel 2024 sarà possibile richiederla.

Assegno di inclusione 2024: i requisiti isee
Adi cumulabile, si possono ottenere 480 euro in più (galleriaborghese.it)

Nel caso dei percettori dell’Adi, trattandosi di un’altra misura erogata sulla base dell’Isee, c’è la possibilità di cumulare i due strumenti. Ma attenzione: non tutti potranno riceverla. Infatti la soglia stabilita per ricevere la Carta acquisti, con la quale è possibile acquistare generi alimentari e beni di prima necessità, è differente e, per la precisione, inferiore. Complessivamente però molte persone potrebbero beneficiare di un surplus economico, grazie a questa card, di ben 480 euro l’anno.

Oltre alla soglia Isee però per ottenere la Carta acquisti il nucleo familiare deve comprendere almeno un minore di 3 anni (destinandola al richiedente) oppure un over 65 anni. Invece il limite Isee è pari a 8.052 euro e sale a 10.737 euro solo nel caso in cui vi sia un over 70 in famiglia. Va da sé che una ricca fetta di percettori dell’Assegno di inclusione potranno effettivamente richiederla e ottenerla cumulandola con l’altro sussidio.

Impostazioni privacy