Assegni alla famiglia 2024: tanti soldi da chiedere subito e 5 anni di arretrati in più

Aiutare le famiglie nel 2024 sembra essere uno degli obiettivi del governo: ecco quanti soldi arrivano, e ci sono anche 5 anni di arretrati.

Per le famiglie arrivano soldi che pensavano di aver perso. Tanta felicità per un 2024 più ricco del solito. Oltre all’assegno unico e ad altri bonus previsti per quest’anno arriva anche un altro sostegno economico per le famiglie italiane: ecco di cosa si tratta.

assegno unico famiglia
Assegni alla famiglia nel 2024-Galleriaborghese.it

Il 2024 è all’insegna degli aiuti economici per tantissime famiglie italiane che potranno accedere a diversi bonus e agevolazioni. Tra questi ecco l’assegno al nucleo famigliare, ovvero un aiuto economico pensato per alcune categorie di lavoratori. Si tratta di un titolo di prestazione previdenziale che esiste da tantissimo tempo, ma che da marz\o 2022 è confluito nell’assegno unico. Ecco come fare per chiedere i soldi.

Assegni alla famiglia 2024: come fare per richiedere i soldi e gli arretrati

Sono stati sempre in tantissimi a richiedere l’assegno familiare in tutti questi anni, ma da marzo 2022, con la nuova legge di Bilancio, qualcosa è cambiato definitivamente. Tutte queste misure economiche a sostegno della famiglia sono confluite nell’Assegno Unico. Chi però ne aveva diritto può ancora chiedere gli arretrati fino a 5 anni fa ovvero dal 2018 al 28 febbraio 2022.

assegno unico famiglia
Tanti soldi da chiedere subito e 5 anni di arretrati in più-Galleriaborghese.it

L’ANF è una prestazione di sostengo al reddito delle famiglie percepita dai lavoratori dipendenti e dai pensionati. La richiesta viene fatta dalle famiglie con figli a carico o per coloro che hanno diritto ali arretrati fino a 5 anni. A partire dal 1 marzo 2022 invece entra in vigore solo l’Assegno Unico.

L’assegno familiare viene corrisposto in base ai vari componenti del nucleo famigliare. Gli arretrati possono essere richiesti anche se si è svolto un lavoro solo per un mese e possono richiederlo diverse categorie di lavoro come i dipendenti del settore privato. Possono chiederlo i lavoratori iscritti alla Gestione Separata INPS, i dipendenti di ditte fallite, i titolari di pensione, i beneficiari della Cassa Integrazione o di altre prestazioni erogate dall’INPS.

Per chiedere gli ANF il titolare del nucleo familiare deve essere lavoratore o pensionato e avere figli minori o maggiori con disabilità. Possono richiederlo anche coloro che hanno nipoti minori o maggiorenni inabili ma a carico diretto. Questa misura economica può essere ottenuta solo se il 70% del reddito complessivo è composto da reddito di lavoro o pensione. Il limite massimo di reddito familiare attualmente in vigore per accedere all’ANF è di 117.491,14 €. Gli ANF vengono dati in busta paga oppure erogati dall’INPS direttamente con bonifico sul conto corrente bancario di chi li richiede. Gli importi non sono uguali per tutti ma variano in base al reddito percepito e al numero di persone che compongono la famiglia.

Impostazioni privacy