Ansia, emicrania e cambiamenti di umore? Attenzione, sono i sintomi sottovalutati di una seria patologia

Ansia, emicrania e cambiamenti di umore sono sintomi da non sottovalutare. Potrebbero suggerire la presenza di una patologia.

Quando il corpo invia segnali di allarme dobbiamo saperli cogliere per non peggiorare un disturbo o rischiare che una malattia degeneri. La diagnosi precoce è importantissima specialmente per alcune patologie. Vediamo a cosa sono riconducibili ansia, emicrania e cambiamenti di umore.

Ansia, mal di testa e cambiamento d'umore, sintomi
Mal di testa e ansia potrebbero indicare l’insorgere di una malattia: ecco quale (Galleriaborghese.it)

Prestare attenzione ai campanelli d’allarme che il nostro corpo invia significa evitare problemi futuri. Non solo dobbiamo riconoscere questi segnali ma dobbiamo anche associarli al possibile disturbo di cui si soffre. In alcuni casi è molto semplice risalire ad una causa come quando si ha la febbre e il raffreddore. In altri casi, invece, diventa complicato ipotizzare l’associazione.

Una dermatite, ad esempio, può dipendere da tanti fattori così come il bruciore agli occhi, il mal di testa, i dolori articolari. A volte diventa utile unire i sintomi di cui si soffre per riuscire a venirne a capo. Poniamo il caso di una persona che soffre di ansia, cambiamenti d’umore e mal di testa. Potrebbe esserci un problema specifico all’intestino.

Salute dell’intestino a rischio: i sintomi da riconoscere

L’intestino influisce notevolmente sulla salute generale dell’organismo. In caso di problemi ne risentono altri organi e non solo. Il gastroenterologo Amit Mittal ha svelato alcuni segnali che indicano un mal funzionamento dell’intestino. La lista comprende mal di stomaco, stanchezza, insonnia, diarrea, gonfiore o dolore addominale, aumento o perdita di peso involontario, voglia di mangiare continua, emicrania, ansia, cambiamenti di umore. A volte può verificarsi anche la febbre.

Cattiva salute dell'intestino, i rischi
Sintomi che indicano che l’intestino non funziona correttamente (Galleriaborghese.it)

Questi sono sintomi comuni che avvisano di una cattiva salute dell’intestino. Come può quest’organo influire sull’umore? Secondo gli scienziati il corpo ha due cervelli, uno nella testa e l’altro proprio nell’intestino. Vengono sviluppati durante il concepimento dallo stesso tipo di tessuto, poi uno si trasforma nel sistema nervoso centrale, l’altro nel sistema nervoso enterico. Entrambi sono controllati dagli stessi ormoni e neurotrasmettitori, sono collegati tramite nervo vago e comunicano costantemente tra loro. Ecco che ansia e stress sono collegati non solo al cervello ma anche alla salute intestinale.

Bisogna prestare attenzione all’intestino, dunque, per evitare che iniziali disturbi comuni degenerino in patologie croniche o malattie che colpiscono il tratto digerente. Sintomi di una grave patologia sono il sanguinamento intestinale, la presenza di muco o sangue nelle feci, l’alterazione delle abitudini intestinali che dura più di quattro settimana, la stanchezza estrema. Una dieta equilibrata e regolare attività fisica sono i trucchi per avere un intestino in salute.

Gestione cookie