Allarme serpenti velenosi in Italia: solo in questa Regione potrai essere al sicuro

Nel nostro Paese i serpenti velenosi ci sono, ma c’è una regione dove sono assenti. Scopri qual è e i sintomi in caso di morso.

I serpenti sono dei rettili che possono essere molto pericolosi per l’uomo, soprattutto se sono velenosi. Nel mondo, sono davvero moltissime le specie di serpenti velenose, ma nel nostro Paese ce n’è solo una.

Allarme serpenti velenosi in Italia: in questa regione non ci sono
Allarme serpenti velenosi in Italia: in questa regione non ci sono-galleriaborghese.it

Stiamo parlando della vipera, il cui morso può essere anche letale per l’uomo. In genere questo rettile si risveglia nel periodo primaverile, tant’è che proprio in questa stagione i serpenti maschi iniziano ad andare alla ricerca di una compagna. Ed è in questi frangenti che si può rischiare di incontrarli facendo qualche mossa errata, e poi beccarsi un morso.

Quando ci si trova dinanzi un serpente, è chiaro che la prima reazione è di terrore e voglia di fuggire subito da lì. In genere, si riconosce la vipera dalla testa schiacciata e molto simile a un triangolo, più larga dei serpenti che non sono pericolosi in quanto non velenosi. Il suo colore muta dal grigio al marrone rossiccio. La lunghezza è di massimo 80 cm e nel suo corpo ci sono una sorta di “disegni” a zig zag.

Serpenti velenosi in Italia, ecco la regione in cui non ve ne sono

Se disgraziatamente doveste essere morsi da una vipera, potete capirlo dal fatto che quest’ultima lascia un segno inequivocabile, ossia due punti rossi distanziati tra loro di un centimetro. In un primo momento potreste avvertire arrossamento, gonfiore, formicolio, dolore, e in un’oretta anche nausea, vomito, diarrea e persino perdita di coscienza.

Allarme serpenti velenosi in Italia: in questa regione non ci sono
Allarme serpenti velenosi in Italia: in questa regione sono assenti-galleriaborghese.it

La persona morsa deve stare sdraiata per impedire che si muova e il veleno vada più velocemente in circolo. Se possibile, portare il paziente al pronto soccorso più vicino o comunque chiamare subito i soccorsi.

Non disinfettare con alcol la ferita, ma usare acqua e sapone e sostanze senza alcol. Prendere un laccio e metterlo a qualche centimetro a monte dalla zona del morso. Non stringere troppo perché serve per fermare la circolazione linfatica e non sanguigna. Se la parte si gonfia, mettere un altro laccio più a monte e poi togliere il primo, in modo che, per l’appunto, il veleno non entri in circolo nel corpo.

Tuttavia, la soluzione migliore è sempre contattare subito i soccorsi. C’è una regione, tuttavia, in Italia, dove non rischierete di incontrare le vipere, ed è la Sardegna.

Impostazioni privacy