Allarme infezioni in vacanza: le contrai in modi che non immagineresti mai | Difenditi subito

Andare in vacanza è forse il momento più atteso dell’anno, ma attenzione a non prendere infezioni in modi impensabili. Ecco in che modo difendersi.

L’estate è il momento più atteso dell’anno e in particolare il periodo che va da oltre metà luglio a Ferragosto. Il motivo è che in molti vanno in vacanza. Ci si accinge dunque a fare le valigie e partire alla volta di un luogo da visitare, nuova gente da conoscere, cibi squisiti da assaggiare e tanto relax. Nonostante questo meraviglioso scenario, quello a cui spesso non si pensa è a fare attenzione, cercando di prevenire eventuali rischi.

Allarme infezioni in vacanza: potresti contrarle in modi impensabili
Allarme infezioni in vacanza: potresti contrarle in modi impensabili -galleriaborghese.it

Eh già, perché purtroppo, anche se vorremmo che la vacanza fosse perfetta come una fiaba, può succedere che si venga colpiti da infezioni. E questo accade, il più delle volte, in modi che non potremmo mai immaginare. Ecco perché è molto importante agire con una certa consapevolezza, essendo a conoscenza di quali virus si potrebbero contrarre, per poi intervenire, per prevenirle o curarle.

Allerta infezioni: in che modi le puoi contrarre

Forse non lo sapevi, ma uno dei virus che puoi beccarti è l’enterovirus che si prende in acqua, che sia del mare o del lago. Di solito i sintomi sono raffreddore, oppure cose più serie come infezioni a cuore e cervello. È importante contattare un medico, in casi come i suddetti. Soprattutto se andate in montagna, poi, fate attenzione alle zecche. La loro puntura, infatti, è in grado di trasmettere la malattia di Lyme, pericolosa per sistema nervoso, cuore, articolazioni.

Infezioni: come puoi contrarle
Infezioni: come puoi contrarle e in che modo prevenirle – galleriaborghese.it

Per evitare di essere punti, è buona cosa acquistare e portare con sé un buon repellente contro gli insetti. Proseguendo, attenzione all’acqua sporca perché potresti contrarre l’escherichia coli. Il consiglio è evitare di bere da fontane o rubinetti, meglio comprare l’acqua in un bar, alimentari o supermercato.

Attenti alle zanzare, che potrebbero trasmettere il noto virus del Nilo, che pur essendo pericoloso per l’1% delle persone, è comunque un grosso fastidio. Anche qui, acquistare un buon repellente per insetti è un’idea ottimale. In vacanza può capitare di fare un picnic sul prato, in montagna, e anche al mare. Mi raccomando dunque a tenere sempre il cibo al fresco, per non incorrere in fastidiose intossicazioni alimentari.

Un’altra infezione molto fastidiosa è l’impetigine. Questo virus colpisce la cute, in particolare viso, collo, mani. Se la si cura a dovere, in 2/3 settimane andrà via. E ancora, attenzione ai funghi in piscina, per cui ricordate di portare le ciabattine in gomma a bordo piscina, inoltre fate in modo di non usare accessori altrui. La cura per i funghi è di solito un antimicotico.

Impostazioni privacy