Alfonso Signorini, il ricordo struggente che lo lega a sua madre: cosa gli disse prima di ‘andar via’

Alfonso Signorini, un dramma che lo ha profondamente devastato: ecco cosa è successo, i dettagli della vicenda.

Uno dei conduttori che hanno lasciato un segno indelebile nel mondo dello spettacolo, vista la grandissima competenza e professionalità che ha dimostrato nel suo ruolo è proprio lui, Alfonso Signorini. Il suo nome è associato al famoso reality più spiato d’Italia, il Grande Fratello che sta avendo un discreto successo anche in questa edizione mista, Vip e Nip. Purtroppo, però, è avvenuto un qualcosa che l’ha segnato per sempre: ecco di che si tratta.

dramma Alfonso Signorini
Ecco la confessione drammatica di Alfonso Signorini Galleriaborghese.it

Oltre aver occupato un posto importante nel mondo della televisione italiana, visto il suo ruolo dapprima da opinionista e successivamente da conduttore, è anche direttore della famosa rivista Chi Magazine. Alfonso è un uomo molto colto e lo dimostra la sua formazione professionale; infatti, egli è laureato in Filosofia medievale e nello stesso tempo studia e si diploma al Conservatorio dove consegue il diploma.

Prima di debuttare al Gf Vip e al Grande Fratello di questa edizione mista, l’uomo si è fatto conoscere come opinionista nel noto show Chiambretti C’è e, successivamente, ha ricoperto lo stesso ruolo nel programma che oggi conduce. Qualche tempo fa, intervistato dall’amica e collega Silvia Toffanin nel suo noto show Verissimo, Alfons si è lasciato andare ad un momento davvero molto commovente che ha segnato il cuore di tantissimi telespettatori che apprezzano il suo lavoro e la sua persona.

Alfonso Signorini, un dramma che ha segnato la sua vita: ecco cosa è successo

Nonostante il grandioso successo che Alfonso con tanto impegno e dedizione ha raggiunto nel corso degli anni, egli ha voluto aprire il suo cuore all’interno del famoso programma Verissimo condotto da Silvia Toffanin.

dramma Alfonso Signorini
Ecco il rimpianto più grande per Alfonso Signorini ANSA FOTO Galleriaborghese.it

Durante l’intervista, Alfonso ha parlato di un aneddoto del passato legato al suo papà: “La ditta di mio papà organizzava la festa per i figli dei dipendenti. C’era il pacco per i figli degli operai, degli impiegati e dei dirigenti e i regali erano diversi. Aprii il mio e subito dopo vidi quello del figlio di un dirigente che era più grande e bello. Pochi giorni dopo mio papà mi fece trovare lo stesso pacco con un biglietto “Al mio Alfi che non è secondo a nessuno”…. Il biglietto lo porto sempre con me”. 

Purtroppo il papà è morto lasciandolo con un grande rimpianto, quello di aver mai avuto il coraggio di abbracciarlo. Con sua mamma, invece, le cose sono andate diversamente: “Alla mamma sì perché non volevo ripetere lo stesso sbaglio, me la sono sempre baciata, stretta, ricordo quando l’ho lavata l’ultima volta, sembrava la mia bambina. Mi sono ritrovato mamma e lei figlio. L’ultimo giorno mi ha detto ‘La mamma va via perché sa che puoi farcela’. Sono contento perché ho fatto in tempo a salutarla, ho sentito dentro di me che dovevo salutarla l’ultima volta”.

Impostazioni privacy