Alex Zanardi, annuncio da pelle d’oca: fan commossi

Alex Zanardi è sempre un fulgido esempio per tutto il mondo dello sport: l’ultimo annuncio è da brividi

Un campione così, anzi un uomo così, nasce una volta ogni 100 anni. Simbolo della forza di volontà, della resilienza, del non abbandonarsi alle atroci sofferenze che la vita gli ha posto davanti, Alex Zanardi è ancora un esempio di vita per tutti.

Annuncio Alex Zanardi fan commossi
Alex Zanardi, un esempio per tutti (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Quando, in quel maledetto 15 settembre del 2001, nel corso di una gara del campionato CART al Lausitzring, in Germania, Alex fu protagonista di un terribile incidente che gli costò l’amputazione di entrambi gli arti inferiori, in molti pensarono che la sua figura potesse essere relegata nel silenzio. Forse anche nella compassione di una vita distrutta da una menomazione che, oltre a non consentirli più di correre sulle sue amate piste automobilistiche, lo avrebbe fatto uscire dalle cronache sportive. Tutt’altro.

In quel preciso momento, da quel tunnel infinito fatto anche di ben 16 operazioni chirurgiche e 7 arresti cardiaci, Zanardi ha iniziato con orgoglio la sua seconda vita. Sempre sorridente, grato per poter ancora respirare insieme al resto del mondo, il nativo di Bologna si è messo nuovamente un casco in testa.

Diverso da quello indossato quando sfrecciava con le monoposto di Formula 1 nell’ultimo decennio degli anni ’90, ma comunque simbolo di una ritrovata competitività nello sport. Oltre al casco, Alex si è messo in testa di diventare un campione di handbike, la disciplina riservata ai portatori di disabilità. Missione portata a termine trionfalmente, con ben 4 ori olimpici a Londra 2012 e Rio 2016.

Alex Zanardi, arriva il commovente messaggio per i fan

La malasorte però non aveva ancora completato il suo sadico disegno sul campione emiliano. Il grave schianto contro un camion avvenuto a Pienza, in Toscana, il 19 giugno del 2020, ha infatti rischiato di porre fine per sempre alla sua gloriosa esistenza.

Altre operazioni, un mese di coma farmacologico e quasi 200 giorni trascorsi in terapia intensiva prima all’ospedale di Lecco, poi al San Raffaele di Milano, non hanno avuto la meglio su un eroe dei nostri tempi. Alex, dal dicembre 2021, è tornato a casa, dove prosegue la riabilitazione seguito da un équipe di professionisti.

Alex Zanardi annuncio BMW SciAbile
Alex Zanardi, nessuno lo ha dimenticato (LaPresse) – Galleriaborghese.it

Sempre in prima linea, prima dell’incidente, nella promozione di eventi ed iniziative a sostegno dello disabilità nello sport, Zanardi è ambassador di SciAbile, un progetto nato nel 2003 con l’obiettivo di promuovere lo sport invernale tra le persone portatrici di handicap.

L’inaugurazione della nuova stagione è stata organizzata sulle nevi di Sauze d’Oulx, dove diversi relatori hanno orgogliosamente rinnovato l’iniziativa. Non poteva mancare un ringraziamento a chi, negli anni, si è tanto prodigato a favore di eventi di questo tipo: Alex Zanardi ovviamente, e chi altrimenti.

Con SciAbile offriamo da oltre vent’anni un esempio concreto su come si possa affrontare il tema della disabilità e dell’inclusione partendo dai grandi insegnamenti del nostro brand ambassador Alex Zanardi, che è stato uno dei promotori della scuola di sci di Sauze d’Oulx sin dal principio“, ha detto in una nota ufficiale BMW Italia, l’azienda che sostiene finanziariamente il progetto. Una conferma ulteriore della grandezza di un uomo che non smette di lottare.

Impostazioni privacy