Alessandro Broghese e il rapporto con le figlie: le parole dello chef fanno emozionare tutti

Il volto di 4 Ristoranti si racconta a cuore aperto parlando della sua vita privata e, in particolare, del rapporto con le tanto amate figlie.

Alessandro Borghese mai come in questi anni sembra non avere un minuto per riprendere fiato. La prossima stagione non fa certo eccezione. 4 Ristoranti è già ripartito su Sky Uno dal 3 settembre mentre dal 2 ottobre prossimo su TV8 verrà trasmesso Celebrity Chef in prima visione. E non solo, perché deve mandare avanti i suoi due locali, quello di Milano e quello di Venezia, tenendo alta l’asticella.

Le parole di Alessandro Borghese sulle figlie
Alessandro Borghese parla del rapporto con le sue figlie (Instagram @borgheseale) – galleriaborghese.it

Il rischio è di non trovare un equilibrio giusto tra la vita privata e quella professionale, di non avere spazio da dedicare alla moglie Wilma Oliverio e alle figlie Alexandra e Arizona. Lo chef, come spiega nell’intervista concessa a Vanity Fair, ha sempre cercato di soppesare le scelte di carriera proprio in quest’ottica: “Sono stato oculato nella crescita della mia carriera, e spero di aver dedicato il tempo giusto alle mie figlie, essendo sempre presente nei momenti giusti”.

“Ho paura per le mie figlie”, la confessione Alessandro Borghese

Gli è bastata una vacanza in Salento con la famiglia quest’estate per ricaricare le pile, è già ripartito con energie nuove e fresche. Alessandro Borghese è uno dei volti noti ormai della televisione italiana, in particolare di quella dedicata alla cucina. Col suo 4 Ristoranti ha fatto da apripista per tanti altri programmi culinari. Ovviamente, è anche un grande chef e lo dimostra l’impressionante successo che riscuotono i suoi due ristoranti.

Le parole di Alessandro Borghese sulle figlie
Le parole dello chef (Ansa) – galleriaborghese.it

Eppure qualche timore lo conserva dentro di sé, soprattutto per il futuro delle proprie figlie. Spiega ai microfoni di Vanity Fair: “L’adolescenza mi preoccupa, poi il loro percorso di studi e le difficoltà che incontreranno. Spero di esserci per vederle crescere, è il mio pensiero ricorrente. L’importante è che siano donne forti e indipendenti, vorrei vederle realizzate”. Arizona è la più grande, ha undici anni, mentre Alexandra è venuta al mondo nel 2016; con loro Borghese non riesce a essere troppo severo.

“Sono un padre morbido: parlo tanto, le vizio e non sono bravissimo con le regole. Le voglio libere. D’altronde sono cresciuto con Barbara Bouchet, non che sia stata una cosa tanto semplice. Nella mia vita ho vissuto tanta libertà, forse troppa. A loro due vorrei dare quella giusta, ammette e poi conclude: “Decideranno liberamente se vorranno seguire il mio mestiere o meno. Per ora una ama l’equitazione e l’altra vuole diventare una rockstar, le piacciono i Måneskin. Sono cresciute a pane e Led Zeppelin, non poteva andare diversamente”.

Impostazioni privacy