Alessandro Borghese furioso, ancora gesti osceni durante la puntata di Quattro Ristoranti

Nuovo scandalo per il programma Quattro ristoranti di Alessandro Borghese. Nel corso di una puntata, ci sono stati insulti e gesti osceni: ecco cosa è successo.

Il programma Quattro Ristoranti non è nuovo a polemiche rivolte alle trasmissione dello chef Alessandro Borghese. Sono tante infatti le liti che avvengono all’interno del format televisivo culinario, in quanto la tensione tra i concorrenti è sempre alta. Lo spirito competitivo è parte del reality e non stupisce se la convivenza tra i ristoratori non è sempre pacifica.

Alessandro Borghese, litigio a Quattro Ristoranti
Alessandro Borghese perde la pazienza: altri scontri a Quattro Ristoranti (Instagram @borgheseale) – galleriaborghese.it

Molte discussioni sono diventate memorabili, anche perché sono sfociate in gesti volgari tra i concorrenti. Una situazione che Alessandro Borghese ha dovuto affrontare con non poca difficoltà, in quanto spesso si è giunti a vere e proprie risse. Si sa, sentire esprimere un giudizio sul proprio piatto non sempre viene preso bene, soprattutto se questo ha comportato un certo impegno nella preparazione.

Lite furiosa a Quattro Ristoranti: cosa è successo durante la puntata

C’è stata una puntata, in particolare, in cui Alessandro Borghese ha dovuto prendere provvedimenti a causa del comportamento dei concorrenti di Quattro Ristoranti. Il conduttore si è infuriato tantissimo, ma soprattutto si è stupito, come il pubblico da casa che non aveva mai assistito a un episodio del genere. Quella puntata ha toccato il punto più basso della celebre trasmissione culinaria e causato molto imbarazzo allo chef.

Polemiche per Quattro Ristoranti
Insulti e sputi a Quattro Ristoranti (Instagram @borgheseale) – galleriaborghese.it

Era il 2021 quando Alessandro Borghese è stato coinvolto in una rissa tra concorrenti ristoratori. Tutto è iniziato quando una partecipante, Manuela Scavino dell’Enoteca Gastronomica Civico 15, in provincia di Asti, si è trovata un capello nel piatto e lo ha fatto presente al titolare Fabio Fassio de La Signora in Rosso. Quest’ultimo però si è offeso tantissimo e ha detto che il capello apparteneva alla Scavino.

Durante la puntata si sono verificati anche altri scontri, con insulti e anche… sputi. Gli agnolotti della chef Daniela Solive della Premiata Osteria dei Fiori sono stati definiti dal sapore di sudore di cane e una pietanza si è presa, per l’appunto, gli sputi, ovvero la lumaca di Gregorio Pic nel locale Le Tère Ruse perché “scrocchiava sotto i denti”, fino all’incidente del pezzo di vetro dentro gli agnolotti della Scavino.

Ma non è finita qua, perché si sono verificate altre dispute. Sono arrivate quando alla chef sono stati assegnati dieci punti per l’agnolotto ed è stata accusata di essere raccomandata, per l’amicizia di Borghese con uno dei soci vincitori del ristorante. Questo è valso una polemica sui social, con diversi insulti.

Impostazioni privacy