Aiuta e rafforza le tue ossa con un alimento e un esercizio: basta poco

Rafforzare le proprie ossa è possibile con questo alimento ed un semplice esercizio. Basta veramente poco per fare la differenza.

Le ossa, insieme allo smalto dentale, sono le parti più dure del nostro corpo, che dobbiamo riuscire a mantenere forti. Per curare lo smalto dei denti, abbiamo tutti un’idea di come farlo, utilizzando lo spazzolino e, per una profonda pulizia, prenotare il dentista. Mentre per le ossa? Oggi vi spiegheremo come, in realtà, è molto semplice prendersene cura, prevenendo problemi come l’osteoporosi.

rinforzare ossa con un cibo e un esercizio
Come rinforzare le ossa: basta un alimento e un esercizio – galleriaborghese.it

Mantenere le ossa forti e resistenti è essenziale per la nostra salute, poiché averle fragili può provocare diversi danni. Fratture e altre complicazioni, non solo danneggiano la nostra salute, ma anche la nostra vita, nella quotidianità. Ci concentreremo su come prevenire l’indebolimento delle ossa e il loro rafforzamento. Il corpo umano è composto da 206 ossa, che si differenziano per lunghezza, spessore e funzione, perciò andiamo a vedere come possiamo prenderci cura di esse.

Prendersi cura delle ossa: come rinforzarle

Le nostre ossa hanno delle precise funzioni, come quella di mantenere il nostro peso corporeo, consentire il movimento e proteggere gli organi vitali. Vista l’importanza che detengono, è necessario prendersene cura. Gli alimenti che consumiamo influiscono sulla densità e sulla qualità delle ossa, dunque, ci sono cibi fondamentali per far sì che siano forti e resistenti. Oltre a latticini, verdura, pesce grasso e frutta secca, c’è un altro alimento, a cui, solitamente, non viene associato alla salute delle ossa: la prugna.

come rafforzare le ossa
Mangiare le prugne aiuta la salute ossea – galleriaborghese.it

Le prugne, in realtà, sono utilissime per la nostra salute ossea, grazie ai nutrienti che apportano al nostro organismo. Tuttavia, non contengono grandi quantità di calcio, il quale è comunemente e giustamente associato al rinforzo delle ossa, ma hanno la vitamina K e il manganese, elementi che aiutano la nostra salute ossea. La prima supporta il mantenimento di ossa sane, inoltre favorisce una buona coagulazione sanguigna.

Anche il manganese, contenuto nelle prugne, favorisce la conservazione e il sostentamento di ossa robuste, in più, permette la formazione del tessuto connettivo nel modo corretto. Ma non finisce qui, perché le prugne sono portatrici di vitamina B6, che consente di formare cellule sanguigne sane nel midollo osseo, mantenendo a norma i livelli ormonali, tra cui, quelli che sono responsabili della salute delle nostre ossa.

Inoltre, le prugne contengono anche il rame, che aiuta il trasporto di ferro nell’organismo, contribuendo a mantenere i tessuti connettivi in perfette condizioni e ha un ruolo importante, che protegge le cellule dal danno ossidativo. Se si abbina il consumo delle prugne ad una corretta attività fisica, troverete la combo perfetta per prevenire malattie alle ossa e per renderle molto forti e resistenti.

come rafforzare le ossa
Saltare rafforza le anche e previene il rischio di fratture – galleriaborghese.it

C’è un esercizio in particolare da poter fare per raggiungere l’obiettivo, ovvero, quello di saltare. Esistono varietà di sport che vengono praticati per diversi motivi, per esempio, per sconfiggere l’obesità, la salute del cuore, sfogarsi, aumentare la massa muscolare, avere fisici tonici, essere elastici e così via. Eppure, molte delle attività sportive che siamo abituati a praticare, non hanno nessun beneficio per le nostre ossa.

Saltare per un paio di volte alla settimana, utilizzando la corda o facendo salti sul posto, può aiutare moltissimo a prevenire l’osteoporosi, specialmente negli uomini. Altrimenti, per due minuti al giorno, come spiega lo studio effettuato nel 2015 dalla Loughborough University nel Regno Unito. Due minuti di salti al giorno rafforzano le ossa delle anche e riducono il rischio di frattura dopo una caduta.

Impostazioni privacy