Affitti e mutui si impennano nel 2024 ma arrivano tre vie per salvarsi legalmente

Come per molte altre cose, anche riuscire a pagare affitti e mutui sta diventando sempre più difficile, ma si può trovare una soluzione. 

I numeri che emergono dai vari report inerenti gli aumenti di affitti e mutui sono impietosi. Il cittadino medio si trova di fronte a un’ondata di rincari che non risparmia nessun comparto. Ma come sappiamo, le spese per l’abitazione principale son tra quelle ineludibili e maggiormente incisive nel bilancio familiare.

come ovviare ai debiti di affitti e mutui
Sono sempre più frequenti i debiti di affitti e mutui – Galleriaborghese.it

A livello generale, quindi passibile di percentuali variabili, gli affitti per un bilocale sono aumentati del 36%, mentre sale a un +23% la cifra che serve per una stanza condivisa. Le spese per la bolletta della luce e del gas sono aumentate di circa il 40% e da ciò si evince che è sempre più difficile trovare le risorse economiche per pagare tutto il necessario, come il cibo, la benzina, o le spese mediche.

Gli stipendi medi, in tutto questo, così come le pensioni, hanno visto aumenti del 5% di media, assolutamente insufficienti per sopportare l’inflazione. Nonostante i vari annunci propagandistici della politica. Dunque, cosa si può fare per ovviare a un affitto o mutuo troppo alto? Ecco i consigli degli esperti.

Rate affitti e mutui, come ci si può salvare dal baratro (in maniera legale)

Sicuramente ogni situazione è a sé e non esiste una ricetta “magica” che possa salvare dalla crisi economica di questo momento storico. Però alcuni esperti ricordano che, legalmente, si può tentare di non farsi travolgere dai debiti.

come ovviare ai debiti per affitti e mutui
Possiamo trovare diverse soluzioni per affrontare il caro affitti e mutui – Galleriaborghese.it

Innazitutto è necessario superare quei tabù mentali per cui, se abbiamo dei debiti o insolvenze, siamo persone che “non ce l’hanno fatta”. Purtroppo tutte le concause che abbiamo avuto modo di conoscere (la guerra, la pandemia, l’inflazione e la speculazione) possono rendere improvvisamente “povero” chiunque.

  • Se abbiamo il sospetto di non riuscire più a gestire le uscite, magari riguardanti il mutuo, meglio contattare la banca e fare un colloquio con una delle figure professionali specializzate.
  • Se siamo in affitto, meglio avvertire il padrone di casa che c’è un problema in atto: spesso si riesce a trovare un accordo, senza dover per forza subire lo sfratto.

In banca, è possibile rinegoziare il mutuo o chiedere la sospensione del pagamento delle rate per 12 o 24 mesi. Si può anche valutare di vendere l’immobile anche col mutuo in essere e magari acquistarne un altro con la formula dell’affitto con riscatto.

Si tratta di un’opzione che oggi sta ottenendo ampio successo, proprio perché i tassi alti dei mutui stanno, tra le altre cose, fermando il mercato immobiliare.

Impostazioni privacy