Addio a un bomber di Serie A, tifosi in lacrime

Annuncio improvviso per l’ormai ex attaccante argentino che in Italia ha legato il suo nome a due club

Adesso sì, penso sia il momento giusto per fermare la palla“. Un messaggio semplice, chiaro. Senza troppi fronzoli, un po’ come era lui quando sgomitava nelle aree avversarie con un solo pensiero in testa: quello di segnare. Una missione riuscita per gran parte della carriera, in un percorso che si è fatto apprezzare anche per la grande generosità messa al servizio del club di appartenenza.

Gonzalo Bergessio addio calcio
Tifosi commossi per l’annuncio dell’attaccante (LaPresse) – Galleriaborghese.it


Quando si parla del quasi 40enne attaccante argentino, il pensiero non può che andare a quella voglia di lottare su ogni pallone che era tipica del suo modo di giocare. Un attaccante cattivo, con la famosa ‘garra’  che tanto fa la differenza, alle volte più del semplice talento. 

Protagonista in Serie A tra il 2011 e il 2014 con il Catania e successivamente con la maglia della Sampdoria nella stagione 2014/15, il nativo di Cordoba ha accumulato un totale 132 presenze nella massima serie con 36 gol. Ma l’impatto, dicevamo, è andato molto oltre il numero di segnature.

Alla fine di una carriera iniziato nel club argentino del Platense e terminata nel Tristàn Suarez, piccolo club della provincia metropolitana di Buenos Aires, Gonzalo Bergessio ha detto basta col calcio giocato. Ma non ha certo dimenticato tutti quei tifosi che gli hanno voluto bene e a cui l’ex bomber ha dedicato un toccante pensiero al momento dell’addio.

Bergessio dà l’addio al calcio: il messaggio per il Catania

Il legame con la città siciliana del giocatore sudamericano è stato di quelli forti. Indistruttibile. Non sorprendono dunque le parole, rilasciate in un’intervista a Tuttomercatoweb, che l’ex centravanti ha voluto dedicare al popolo etneo.

Bergessio annuncio addio calcio
Gonzalo Bergessio dice basta col calcio giocato (Ansa) – Galleriaborghese.it

Sono molto legato al Catania e al calcio italiano. Mi piace molto e continuo a seguirlo. A Catania sono davvero legato, in primis perché ho una bambina catanese, e poi perché lì sono riuscito a fare qualcosa di importante, davvero tanti gol. Poi finisce l’avventura, ma l’amore per la città e per il Catania continua“, ha dichiarato facendo commuovere i suoi ex tifosi che ricordano sempre come l’avventura nel club rossoazzurro sia coincisa coi momenti più alti del club siculo. Ovvero quando si giocava stabilmente in Serie A.

Bergessio ha ricordato anche la Sampdoria, club col quale è andato a segno una sola volta in Serie A ma con cui, evidentemente, ha stabilito un legame particolare. “Ringrazio davvero tanto sia la squadra Sampdoria che la città di Genova. Sono stato lì solo un anno, ma mi sono trovato davvero bene: la tifoseria blucerchiata si è comportata in modo encomiabile. Non posso fare altro che ringraziarli”, ha concluso l’ex bomber.

Impostazioni privacy