La Pietra racconta. Un Palazzo da leggere

Alcune delle scritte sui muri del Palazzo Ducale sono note da tempo: ne parla anche Giorgio Batini nel suo libro L’Italia sui muri (1968).

Solo a partire dagli Anni Novanta, tuttavia, Raffaella Sarti (Università di Urbino Carlo Bo) ha avviato una ricognizione sistematica di tale patrimonio, con un lavoro di schedatura, trascrizione e interpretazione presentato in varie pubblicazioni.

Di recente, un lavoro di schedatura delle scritte e dei disegni con sofisticate tecniche fotografiche è stato avviato da Manuele Marraccini nella sua tesi di laurea in fotografia per i beni culturali (2015), svolta presso l’Istituto Superiore per le Industrie Artistiche (Isia) sotto la guida di Angelo Raffaele Rubino (Isia, relatore), Raffaella Sarti (Università di Urbino Carlo Bo, correlatrice) e Matteo Dellepiane (Isia, correlatore).

A partire da tali lavori è nato il progetto La pietra racconta. Un Palazzo da leggere. Il progetto scaturisce da una convenzione tra la Galleria Nazionale delle Marche e l’Isia, con la direzione scientifica dell’Università di Urbino Carlo Bo, Esso mira a compiere una ricognizione completa delle scritte e dei disegni incisi sui muri del palazzo, a fotografarli e scansionarli, a renderli accessibili a un vasto pubblico di studiosi e di “curiosi” organizzando un percorso permanente dentro il palazzo, predisponendo un virtual tour e allestendo mostre che offrano ai visitatori un’interessante ed emozionate esperienza multimediale.

  • 22 aprile 2017
  • 9:00