Galleria Borghese
Artisti | Mostre | Didattica/visite guidate | Merchandising | Catalogo libri | Prenotazione biglietti | Info sui musei
English version

Venezia, la piazzetta con la biblioteca San Marco (post 1735-40), olio su tela, cm 69x92 | Giovanni Antonio Canal, detto il Canaletto

precedente
guarda le altre opere
successiva
Galleria Nazionale d'Arte Antica a Palazzo Barberini. Dipinti del Settecento
L. M. Onori
Brossura, 24x30 cm, pp. 224, 330 ill col e b/n.
€ 39,00

Il volume documenta in maniera completa le varie scuole italiane attraverso i generi pittorici presenti nella collezione del Settecento della Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini. L'esaustivo apparato iconografico, articolato in schede, comprende inoltre una buona scelta di dipinti del XVIII secolo francese e numerose opere di grandi artisti stranieri che operavano a Roma.
Galleria Nazionale d'Arte Antica. Palazzo Barberini
L. M. Onori - R. Vodret
Brossura, 16,5x23 cm, pp. 152, 133 ill. col.
€ 13,00

La guida agevola il visitatore alla scoperta dei capolavori custoditi nella Galleria.
Giovanni Antonio Canal (1697-1768) apprende i primi rudimenti dell'arte dal padre, pittore di scenografie, e questa specializzazione ha certo una stretta attinenza con la sua abilità prospettica.
Nel 1725 ottiene un contratto per eseguire la parte architettonica di una serie di vedute di tombe celebri, commissionate dall'irlandese Owen Mc Swiney, e in questa committenza collabora con artisti affermati quali Cimaroli, Piazzetta e Pittoni.
Tuttavia, l'apprezzamento dell'opera di Canaletto da parte del mondo anglosassone è determinato soprattutto dal suo rapporto con Joseph Smith, grande collezionista di arte veneziana e ricco uomo d'affari, che risiede a Venezia dall'inizio del secolo, divenendosi console inglese nel 1744.
La veduta della Galleria Nazionale delle Marche è una delle più tipiche del panorama veneziano, a sinistra la facciata ovest della chiesa di San Marco e del palazzo ducale, a destra la loggetta e la libreria, sul fondo il bacino di San Marco. Come spesso accade nelle vedute del Canaletto, il punto di vista con cui è ripresa la piazzetta è leggermente decentrato rispetto all'asse prospettico e il punto di fuga della prospettiva, che si pone fra le due colonne, è lievamente sulla sinistra e non al centro dell'immagine.
torna a Galleria di Palazzo Barberini
Galleria Borghese Galleria Spada Museo Nazionale di Castel S. Angelo
Galleria Barberini Galleria Corsini Palazzo Ducale di Urbino
Museo Nazionale del Palazzo di Venezia Museo Aperto del Tridente Rocca Demaniale di Gradara
Web development: posizionamento siti web